Principale novità 2015

 

Modello 730/2015 precompilato

Il Governo ha previsto di inviare ai contribuenti un modello parzialmente precompilato con i dati già noti: entro il 15 aprile 2015 sarà inviato a pensionati, dipendenti pubblici e privati il 730/2015 compilato con i dati forniti dal sostituto d'imposta (stipendio o pensione), dall'anagrafe tributaria (familiari a carico e rendite immobiliari) e soggetti terzi (banche, assicurazioni, ecc.). Dal 2016 saranno indicate anche le spese sanitarie note. Entro il 7 luglio 2015 il contribuente potrà accettare la dichiarazione così come gli perviene oppure integrarla presentandola tramite CAF e intermediari.

 

Istruzioni: che cosa si deve fare

Una volta stabilito, grazie alla consulenza gratuita offerta dal Centro CAF NAZIONALE DEL LAVORO,  a chi spetta o meno presentare tale modulo, il contribuente tenuto alla trasmissione deve rilasciare una delega sottoscritta al Centro CAF NAZIONALE DEL LAVORO al fine di consentire allo stesso di accedere al 730 precompilato messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Una volta completata questa procedura, non è necessario che il contribuente consegni il modulo all’Agenzia delle Entrate poiché questo adempimento spetta Centro CAF NAZIONALE DEL LAVORO. In caso di rimborso dell’imposta o di saldo a debito da parte del contribuente, le somme rinvenute vengono versate o trattenute a luglio direttamente dalla busta paga o dalla pensione, a meno che non si richieda esplicitamente che il corrispettivo venga inviato direttamente al contribuente dall’Agenzia delle Entrate. Se, in caso di verifica, dovesse essere riscontrato un errore nel Modello 730 consegnato, è possibile rettificare con un modulo integrativo e rivolgendosi al nostro centro, anche se nella compilazione precedente ci si era rivolti ad un altro soggetto. Oppure si può presentare un Modello Unico per persone fisiche entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo.

 

Scadenza

Il Modello 730/2015 si potrà consegnare integrato entro il 7 luglio. Si consiglia, in ogni caso, di monitorare le scadenze fiscali divise per mese sul sito dell’Agenzia delle Entrate.